Anche quest’anno, Ottobre torna a riproporre appuntamenti importanti per la Cyber Security, grazie allo European Cyber Security Month (ECSM) promosso dall’Unione Europea.
Obiettivo della campagna è quello di promuovere una corretta percezione delle minacce cyber associate all’uso delle nuove tecnologie e del digitale tra i cittadini, nonché diffondere la conoscenze di idonee contromisure atte a mitigare significativamente i rischi.
Il progetto, che vede coinvolti tutti i Paesi membri, ha previsto nel proprio calendario numerose iniziative con l’intento di perseguire gli obiettivi dichiarati nella celebrazione del mese della sicurezza informatica, quali: generare una consapevolezza diffusa dell’importanza della cybersecurity, promuovere un utilizzo sicuro di Internet da parte di tutti gli utenti, aumentare l’attenzione mediatica e favorire il dialogo in tema di cybersecurity tra media e politica.
In Italia l’evento è stato supportato dal Clusit in collaborazione con molte Organizzazioni, Università e Centri di Ricerca, e in accordo con l’Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell’Informazione del Ministero dello Sviluppo Economico (ISCOM).

Nel Mese della Cyber Security non potevano mancare le attività, già in itinere, di Poste Italiane come la diffusione dei video di sensibilizzazione sul corretto utilizzo dei dispositivi mobili, sui rischi connessi al phishing e sul CyberSecQuiz, il test che misura il grado di conoscenza di un utente in materia di sicurezza informatica ed Internet.
Inoltre, per promuovere un utilizzo sicuro di Internet da parte di tutti gli utenti, in special modo dei giovanissimi, e per generare una consapevolezza specifica sui temi della sicurezza, Poste Italiane insieme alla propria Fondazione GCSEC ed alla Polizia Postale e delle Comunicazioni, ha prodotto la versione italiana delle linee guida ITU: Guida per la protezione dei bambini nell’uso di Internet e Guida per genitori, tutori ed insegnanti per la protezione dei bambini nell’uso di Internet.
Poste Italiane, da anni attenta ai temi della cybersecurity, aderisce all’ECSM 2017 anche partecipando ai workshop organizzati dal Festival del Fumetto di Cosenza negli Istituti d’arte della Calabria: un’iniziativa itinerante nel corso della quale saranno affrontati i vari aspetti della sicurezza informatica. I workshop avranno come protagonisti gli studenti, i quali parteciperanno ad un laboratorio di disegno per realizzare una strip a fumetti sui temi del cyberbullismo, dei social network e della mobile security.
Tra le attività di awareness proposte per lo European Cyber Security Month, Poste Italiane annovera anche l’allestimento dal 17 al 20 ottobre, a Taranto, della mostra “Eroi e vittime dei social media”, un’iniziativa organizzata da Adiconsum per implementare cultura ed informazione sulla cybersecurity.