Nei primi giorni di Aprile, un gruppo di esperti di sicurezza informatica, ha rivelato l’esistenza di un bug (un errore di programmazione) che può rendere insicura la navigazione su siti internet protetti, anche su quelli che utilizziamo per gestire il nostro denaro o per fare acquisti.

(continua…)